Domenica, 24 Gennaio 2021

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco. 


n. 05, settembre-ottobre 2005

Editoriale. Dal disastro di New Orleans alle periferie in fiamme di parigi, altre verità semplici per il proletariato. Mondo del lavoro: Scioperi selvaggi in Germania. Volantino: “Basta con gli scioperi farsa”. Non esistono “governi amici” per il proletariato. Memoria storica: Gli insegnamenti della rivoluzione russa del 1905. Confessioni: anche dai riconoscimenti borghesi le conferme della dottrina marxista. Il lavoro dei comunisti a contatto con la classe operaia. Cofferati inaugura la campagna elettorale. Un faro risplende nella notte della “sinistra”. Testi. La leggenda del Piave ( Il programma Comunista, n° 20, 1963) I cardini del marxismo: conquista violenta del potere, distruzione dello stato borghese, dittatura proletaria. Iran: nuovi baubau e vecchie nostalgie.

Giornale formato    PDF 

 

Filtro
Visualizza n. 
Titolo
La leggenda del Piave (Il programma comunista, n°20, 1963)

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'