Chi siamo

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco

Corrispondenza

Per la corrispondenza scrivere a:
Istituto Programma ComunistaCasella postale 272 - Poste Cordusio 20101, Milano.
Per brevi comunicazioni o per inviarci i vostri ordini (testi, giornali, articoli etc.) potete anche utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica
info@internationalcommunistparty.org
Contatti
Giovedì, 03 Dicembre 2020

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco. 

Il Programma Comunista (2017)

N. 01, GENNAIO-FEBBRAIO 2017

N. 02, MARZO-APRILE 2017

N. 03, MAGGIO-GIUGNO 2017

 

N. 04, LUGLIO-AGOSTO 2017

N. 05-06, OTTOBRE-DICEMBRE 2017

 

 

Sottocategorie

Editoriale: 1917-2017: Viva l’Ottobre Rosso! Viva la rivoluzione proletaria futura! Articoli: Buffonate in salsa democratica - Continuando il lavoro sul corso del capitalismo mondiale (I) - Tattica e organizzazione sono inscindibili dai principi (II)- Lo spettro si aggira sempre per il mondo - Residui e cancrene delle cosiddette “questioni nazionali”- Terrorismo di Stato e complottismo - Brevi note sulla crisi - Dalla Germania.

Editoriale: “C’era una volta l’America”. Ma è proprio così? - Mondo del lavoro: Contro le montature padronal-poliziesche, estendere il fronte di lotta e rafforzare l’organizzazione di difesa delle condizioni di vita e di lavoro dei proletari - Articoli: 1917-2017 - La Russia, i bolscevichi e la rivoluzione proletaria - Botte da orbi- E la bufala più grande di tutte? - La “crisi” dello Stato sociale tedesco (sussidio familiare, salario minimo- lavoro temporaneo- sussidio di disoccupazione e di assistenza sociale-pensioni…)-Continuando il lavoro sul corso del capitalismo mondiale (II) - Al Forum di Davos irrompe lo spettro del “neoprotezionismo”- Vita di partito - Ciao, Ivano.

Editoriale: Crescente militarizzazione della vita sociale - Mondo del lavoro:  Dalla Germania: Due episodi di svendita di lotte del lavoratori (agitazione del personale di terra degli aeroporti e lotte dei macchinisti e personale viaggiante delle ferrovie) - Nord-est italiano, nota di aggiornamento: lotte nel settore scuola, lotte dei facchini, il testo Unico di rappresentanza sindacale- Vicende di lotta dell’Ideal Standard - Dittatura nelle parole, oltre che nei fatti (Lavorare per Deliveroo) - Articoli Il Medioriente è un cimitero-Continuando il lavoro sul corso del capitalismo mondiale (III) - Contro tutte le guerre imperialiste (1 maggio 2017, volantino)- Combattere il razzismo. Ma come? (20 maggio 2017, volantino) - 1917-2017: Teoria e Prassi: le “Tesi di Aprile” - Il fantasma dell’inflazione e la realtà dello sfruttamento - Calunnia, calunnia..( ma che squallore!)- Dalla Francia: Lutte Ouvrière, la polizia e i comunisti-Nostri lutti.

Editoriale: Sulla pelle dei migranti…- Mondo del lavoro: A proposito del grande sciopero nelle industrie Fiat Chrysler di Serbia - Altro che agile! Lavoro fragile - A Milano i Riders scioperano senza scioperare - Che madame la Guillotine riprenda il suo vecchio lavoro! - Articoli: “America First! ed Europa tedesca - 1917-2017:Dall’Aprile all’Ottobre: la rivoluzione non si fa: si dirige. - Breve storia del movimento sociale e proletario in Brasile - Venezuela: il “socialismo del XXI secolo” o dei banconi vuoti- La legge del valore e l’autostrada europea a più velocità - Sovrapproduzione di fessi e di fesserie - La ripresa del lavoro di partito nell’ area di lingua tedesca - Vita di partito.

Editoriale: 1917-2017: Verso il futuro - Mondo del lavoro: Riprende il lavoro dei lavoratori tessili di Mahalla al-Kubra - Articoli: Dominio del capitale finanziario e caduta del saggio dell’interesse- Giustizia sarà fatta! Sembra ieri, sembra oggi - Cento sfumature di…crisi - Dalla Germania: il Summit G-20 di Amburgo: gigantesco show di illusioni democratiche - Partito chiuso e partito aperto- Chi tocca uno tocca tutti (comunicato) - Argentina. A quarant’ anni dalla dittatura militare - Campanili e Botteghe (Catalogna e non solo) - Vita di partito- Nostri lutti: Ciao, Libero! Nostri classici: Due lettere di Engels sulla concezione materialistica della storia: 1) Lettera a J.Bloch (21/9/1890); 2) Lettera a W. Borgius (15/10/1895). 

Avvertenze e punti di contatto:

Milano, via dei Cinquecento n. 25 (citofono Istituto Programma), (lunedì dalle 18) (zona Piazzale Corvetto: Metro 3, Bus 77 e 95)
Messina, Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
Roma, via dei Campani, 73 - c/o “Anomalia” (primo martedì del mese, dalle 17,30)
Benevento, c/o Centro sociale LapAsilo 31, via Firenze 1 (primo venerdì del mese, dalle ore 19)
Berlino, scrivere a: Kommunistisches Programm c/o Rotes Antiquariat Rungestrasse 20 - 10179 Berlin Indirizzo email: kommunistisches-programm@gmx.de
Bologna, al momento è sospesa l’apertura al pubblico
Torino, nuovo punto di incontro presso Bar “Pietro”, via S. Domenico 34 (sabato 21 novembere 2020, dalle 15)

 

Il Programma Comunista

Kommunistisches Programm

The internationalist

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'